Lombardia, Milano

Solidarietà agli Antifa di Milano Sud

CLICCA QUI PER EVENTO FB DEL PRESIDIO AL TRIBUNALE

Il 10 dicembre 2017 Forza Nuova organizza un banchetto di raccolta firme per l’assegnazione delle case popolari ai soli italiani, in via Spaventa, a Milano. Forza Nuova, cui Aler ha illegalmente assegnato una sede li vicino, in via Palmieri, è un partito apertamente neofascista, che promuove il razzismo e la guerra tra poveri, fondato e diretto da Roberto Fiore, ex Terrorista di Terza posizione per anni latitante a Londra.

Gli antifascisti della zona organizzano un contropresidio allo scopo di denunciare e impedire queste prove di fascismo. Un simpatizzante di Forza Nuova insulta e aggredisce una ragazza del presidio antifascista e ne nasce un breve scontro tra i due gruppi. La polizia fa in seguito cordone attorno al banchetto di Forza Nuova, mentre il presidio si riorganizza bloccando per tutto il pomeriggio l’iniziativa dei fascisti.

Per questi fatti sono stati rinviati a giudizio due membri di GTA, Mattia, membro anche del partito dei Carc, e Alessandro.
A fronte di tali fatti, con questo comunicato vogliamo da una parte rivendicare i valori dell’antifascismo, che è un fatto di civiltà ed è pienamente legittimato dalla nostra costituzione nata dalla Resistenza: i covi dei fascisti vanno chiusi!
Dall’altra vogliamo denunciare questo procedimento come un tentativo di repressione nei confronti di GTA e di tutti gli spazi sociali. A maggior ragione perché nel corso delle quattro udienze passate è emerso che non c’è nessuna prova, nessun testimone: anche l’agente che affermava di aver riconosciuto Mattia ed Alessandro in aula ha ritrattato. E infatti dei due denunciati, uno non ha partecipato agli scontri mentre l’altro non era proprio presente al presidio: perchè allora imbastire questo processo che va avanti oramai da quasi due anni?

Perchè è funzionale ad attaccare gli spazi sociali che da anni lottano per il diritto alla casa, alla salute, al lavoro, alla socialità, per partecipazione attiva dei cittadini. Che nel corso dei mesi passati sono stati in prima linea nella mobilitazione per fare fronte alla pandemia e molti sono diventati sede di Brigate volontarie per l’emergenza. Fin da Marzo ci siamo infatti organizzati per promuovere con mille iniziative la solidarietà e il protagonismo popolare per fare fronte all’emergenza sanitaria ed economica, da mesi distribuiamo in tutta la città pacchi spesa gratuiti a migliaia di famiglie e singoli colpiti dalla crisi economica e con la brigata Soccorso Rosso stiamo organizzando tende della salute nei quartieri popolari per effettuare tamponi gratuiti. Tutto questo mentre invece le istituzioni, succubi di Confindustria e degli altri poteri forti, pensavano a garantire i profitti, a speculare sull’emergenza e fare campagna elettorale.

Vogliono quindi attaccare esperienze che, per quanto piccole, rappresentano un un alternativa a questo sistema di sfruttamento e alla sua crisi; che oggi sono un alternativa concreta alla criminale gestione dell’emergenza voluta dalla classe dominante, con decine e decine di migliaia di morti. Con queste operazioni cercano di disgregarci e farci passare da criminali.
Ma, come si sta facendo in termini più generali con il percorso “Milano non si vende”, che ha visto numerosi spazi sociali mobilitarsi il 6 febbraio sotto palazzo Marino e ci vedrà nuovamente in piazza il 27 febbraio, vogliamo anche in questa occasione affermare con forza che nei nostri spazi non ci sono criminali. Quelli stanno nei consigli di amministrazione e nei luoghi del potere e restano sempre impuniti!

Ci sono invece lavoratori, studenti, pensionati, casalinghe, disoccupati che si organizzano per fare fronte all’emergenza, agli effetti della crisi, che lottano contro chi specula sui quartieri popolari e chi alimenta la guerra tra poveri. C’è, in embrione, l’alternativa a questo sistema marcio e distruttivo per l’uomo e l’ambiente, alternativa che dobbiamo fare crescere e sviluppare fino a farne modello di gestione della città e del paese.

LA SOLIDARIETA’ E’ UN ARMA, USIAMOLA!
PRESIDIO: https://www.facebook.com/events/1776505692510070/

Lascia una risposta

Tema di Anders Norén